Diese Website verwendet Cookies.

Weitere Informationen erhalten Sie in den Datenschutzhinweisen.


Il metodo brevettato Ingromat® consente di rimuovere persino le particelle più fini in maniera affidabile.

La procedura di pulizia può essere suddivisa in tre fasi:

 

1. Micro-inumidificazione delle punte dei filamenti
Lo Sprayer Ingromat® applica un sottile strato del liquido Ingromat®(agente di pulizia e antistatico) sulle punte dei filamenti, in direzione di percorso della spazzola lineare.

2. Pulizia della superficie del prodotto
Le spazzole lineari si muovono in direzione traversale in relazione alla direzione di trasporto, legando le particelle ai filamenti micro-inumiditi e le rimuove dalla superficie del prodotto in direzione dell'aspirazione.
Durante questo passo tre effetti agiscono sulle particelle, per poterle asportare dalla superficie:
- effetto meccanico della spazzola lineare
- adesione capillare tra filamenti inumiditi e particelle
- riduzione della carica elettrostatica attraverso il liquido Ingromat®
La superficie in soggetto rimane asciutta!

3. Autopulizia della spazzola lineare
La spazzola lineare viene allargata al lato di rinvio, per facilitare la rimozione delle particelle dalla spazzola lineare. Raschi rotanti battono contro i filamenti della spazzola rimovendo in questa maniera le particelle aderenti. Inoltre, ugelli ad aria compressa soffiano sulla spazzola per eliminare le forze aderenti capillari tra le particelle ed i filamenti. Le particelle vengono eliminate attraverso l'aspirazione.

Nota

Questo effetto dell adesione capillare è noto anche dalla vita quotidiana. Quando leggiamo un giornale spesso inumidiamo il dito per poter girare la pagina più facilmente. Lo stesso sistema viene impiegato in questo processo: le particelle che devono essere rimosse vengono legate dai filamenti umidi della spazzola come la carta rimane attaccata al dito.